LUCIANO MASSARI

In the deep blue

Projects

Un viaggio rappresenta per tutti un incontro con la diversità, l’occasione di un’apertura, il confronto con altro da sé, con un’alterità. Costituisce sempre ed oggettivamente un’opportunità di crescita. Il viaggio è un momento in cui ci si distacca dalla propria realtà, dal proprio definito quotidiano, per immergersi in un altro quotidiano, fatto anch’esso degli stessi familiari oggetti, degli stessi riti, degli stessi sogni, ma capace di suscitare in noi una conoscenza nuova e uno stupore.
L’inizio del pellegrinaggio verso quella meta così singolare, l’incontro con quel luogo la cui storia pare essere la metafora di tutte le storie, è iniziato dalla terra del mio io, dalle cave, dalla luce incorrotta del marmo, dal suo vigore.
È sgorgata la decisone della scelta di un frammento immacolato, bianco, puro, perfetto. Poi si è sviluppato il gesto che ha spaccato, segato, sbozzato ed infine formato e levigato e condotto il frammento fino alla trasparenza e nel percorso del lavoro si è generata l’essenza dell’idea, l’essenza della forma: l’isola.
L’isola è divenuta casa e dimora del mio vissuto e della mia memoria in un percorso di conoscenza, di assimilazione e poi di paragone e di immedesimazione con quel luogo lontano, con i suoi ritmi, ideali, sogni e umanità.
Il bagliore del marmo, la sua solidità mi hanno trasportato con la mia isola verso “l’altra isola”.
Infine l’abbandono in mare in un gesto di offerta, di consacrazione: isola accanto all’isola e poi l’isola nell’isola.
Entrambe testimoni, entrambe con il loro significato, entrambe con il loro carico di speranze, di promesse, di testimonianze.
Una presente e visibile – Rapa Nui – l’altra ormai nascosta ed ingoiata, ma possibile traguardo di un’archeologia futura.


impag_massari_doppiapag_hires-63 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-62 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-61 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-60 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-59 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-58 (Large)
impag_massari_doppiapag_hires-57 (Large)